I 10 elettori tipo del Partito Democratico

E subito dopo i 10 elettori tipo del M5S, bisogna, per par condicio, esaminare i 10 elettori tipo del Partito Democratico.

A voi una guida semplice semplice per riconoscere chi vota PD.

1) L’ISCRITTO AL PD/L’ATTIVISTA

pd-brucia.jpg

L’iscritto al PD è storicamente un ex iscritto al PCI prima, PDS poi, DS e alla fine, un po’ come i contratti dei servizi privati che cambiano unilateralmente le condizioni, si è ritrovato con una tessera senza più falce e martello, senza più alberi e piante, ma solo due lettere con il tricolore.
L’iscritto/attivista è un bersaniano nell’animo, ma ha riconosciuto di aver perso. In barba alla discussione interna del partito, sa che o vincerà con Renzi, o perderà per l’ennesima volta.

2) IL TENDENTE A SEL/TSIPRAS

occupy-pd-perugia-25

 

 

La sinistra del PD (ossimoro, lo so) è di gran lunga la categoria più interessante: è favorevole alle unioni civili, è d’accordo con la CGIL, difende l’articolo 18, vuole abbassare l’età pensionabile e farebbe carte false per distruggere Forza Italia. Il problema è che vota un partito contrario alle unioni civili, in disaccordo con la CGIL, che vuole abolire l’articolo 18, che vuole alzare l’età pensionabile e che continua a tenere in vita Forza Italia, nonostante quest’ultima sia ormai un’operazione faticosa.
Questo individuo voterebbe SEL/Tsipras, ma negli anni si è convertito al “voto utile”.
Il tendente a  SEL/Tsipras apprezza Civati e legge quotidianamente il suo blog.

3) L’ANTI-BERLUSCONIANO OLD STYLE

1334953-italia

L’anti-berlusconiano ha già fatto i caroselli per la caduta del Governo Berlusconi, per la sentenza della Cassazione che ha condannato Silvio, per il suo primo giorno da “camice bianco” in una casa di malati di Alzheimer. Vista l’agonia di Di Pietro e della sua Italia dei Valori, l’anti Berlusconiano proprio non ce la fa a guardare più a destra e al tempo stesso non si è fatto convincere da Grillo: l’opzione restante, quindi, è fargli opposizione con il PD.
Peccato che i vertici del PD facciano di tutto per far rinascere la sua bestia nera.

4) IL DELUSO DA GRILLO

Movimento_5_Stelle

Alle politiche del 2013 ha votato M5S alla Camera e PD al Senato. Il perché è presto detto: garantisco la governabilità al Senato, ma voglio qualcuno che faccia opposizione alla Kasta alla Camera. Ha combinato un casino. Nel frattempo, ha trovato orribile le espulsioni fatte da Grillo e riconosce in lui anche un certa dialettica vuota anche se convincente.

5) L’OBAMA DREAMER

obama-con_spada_laser

Per anni gli elettori del PD hanno invocato un leader carismatico. Il fatto è che hanno tralasciato un particolare: loro fanno parte di una partito “democratico”, dove per definizione la discussione deve avvenire alla base e le decisioni devono tenere conto di una maggioranza ma anche di una minoranza interna al partito stesso. Dimenticate tutto: è arrivato uno che si è autoproclamato Presidente del Consiglio bruciando un collega di partito. Ma sì, ma che ce ne frega, lui spacca.

6) IL TELESPETTATORE

rosy_uomini_e_donne

Gli elettori sono ovunque. Sembra incredibile, ma anche chi segue Barbara D’Urso, Maria De Filippi e affini ha una tessera elettorale e il diritto di voto. E’ una distorsione pericolosa del sistema, ma è la verità. Con le comparsate alla Happy Days, Renzi ha conquistato una fetta di elettori che Bersani, Prodi e Fassino potevano solo sognare.

7) IL MODERATO

o-MATTEO-RENZI-BANDANA-570

 

In contrapposizione con i primi due elettori elencati, il moderato è a favore della TAV, ritiene giuste le basi NATO sul territorio italiano, ritiene utile dare incentivi agli imprenditori prima che ai lavoratori, ha una rete di contatti e amicizie nella [inserisci città qui] per bene. Forse è l’elettore più coerente. Che ci fa però nel centro sinistra?

8) L’INDOSSATORE DI CAMICIE BIANCHE

matteo-renzi-vanity-default

 

Questa categoria di elettori va a braccetto con il moderato e l’Obama dreamer: reputa Renzi la soluzione a tutti i problemi e crede fortemente che, se a suggerire la politica economica saranno amici di Renzi che vivono a Londra e sparano inglesismi alla cazzo di cane, tutto si risolverà.
Basta solo un po’ di jobs act under fiscal plan compact oh yeah.

9) L’INTERISTA

interista

 

Amalo, pazzo PD, amalo, è una storia infinita, che dura una vita. E via con l’ulcera gastrica.

10) IL CATTOLICO

comunione-e-liberazione-e-la-compagnia-delle-L-1

Così come gli ex elettori dell’Italia dei Valori, anche gli ex elettori dell’UDC & Popolari hanno finalmente fatto una scelta: visto che il PD ha messo definitivamente a tacere tutti i comunisti e i sinistroidi e, soprattutto, visto che l’impero elettorale di Berlusca si sgretola sempre di più, il cattolico difensore della “famiglia” ha deciso di votare PD.
Difesa della famiglia prima di tutto: il sostegno che prima andava ad un puttaniere di minorenni condannato e colluso con la mafia e divorziato, oggi va a questa nuova speranza.
Comunione & Liberazione nel frattempo rimane a guardare.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *